Page d'accueilPlan du siteAjouter aux FavorisImprimerEnvoyer à un ami
Osteopata D.O Paris
Kinesitherapeute
Patrice Malaval
Cellulite Prevenzione
Vign_6a01287776c571970c01310fa235f9970c-320wi
 Cellulite Prevenzione

Di solito quando si tratta di pelle e le molteplici sfaccettature e problematiche legate alla cura della pelle, si tende a privilegiare l'aspetto ripulire piuttosto che la prevenzione. La cellulite è una cosa che molte persone avvertono e non è sempre la cosa più facile da combattere. Tuttavia, ci sono alcune misure che possono essere adottate per prevenire la cellulite. Dedizione e pazienza sono sempre positivi in ​​ogni processo fisico che richiede tempo. Non aspettatevi di vedere immediatamente i risultati o scoraggiamento fisserà in Scopri i modi per combattere la cellulite prima che inizi per favorire la salute dei aspetto della vostra pelle.

Un piano corretto esercizio è la radice della propria salute. Mantenersi in forma aiuta la mente e il corpo in più modi. Attivamente in movimento e di lavoro dei diversi sistemi del corpo, le tossine e dei depositi di grasso vengono eliminati. Questo è grande internamente e mostra nella vostra pelle pure. Può essere difficile entrare in una routine di allenamento regolare. Anche se è solo un paio di volte a settimana per quindici minuti, un po 'va un lungo cammino. Il consumo di fluidi proprio come l'acqua è essenziale che circonda completamente qualsiasi tipo di attività fisica. Rimanendo ben idratata può fare una grande differenza nella comparsa della pelle. Non si può dire abbastanza quanto sia importante ottenere che otto bicchieri al giorno è.

Alcuni medici e dermatologi si consiglia di provare a sudare. Alcuni pazienti trovano che l'uso regolare di una sauna o bagno di vapore aiuta a prevenire l'accumulo di cellulite. La maggior parte delle palestre sono un bagno di vapore di qualche tipo. Fermati per un lavoro fuori e fare un tentativo. Naturalmente non tutto sta bene respirando l'umidità pesante causato dal vapore. Non forzare niente che ti fa sentire luce diretta o per il male in qualsiasi modo.

Tutto l'esercizio in tutto il mondo non farebbe bene se una dieta sana non è mantenuta. Mantenere un occhio su quello che mettete nel vostro corpo può aiutare a pensare a dove potrebbero finire più tardi. Se l'aspetto di ricotta non è giusto per le tue cosce, forse è il momento di rinunciare alla veloce o cibi grassi e improvvisare una insalata. Mangiare a destra non vuol dire mangiare qualcosa che ti odio. Se i problemi di cellulite e simili sono importanti per te poi di cui più verdura e pesce dovrebbe essere l'ultima delle vostre preoccupazioni. E la parte migliore è che una dieta sana si andrà a beneficio in ogni modo possibile.

Molte cliniche di terapia di massaggio offrono ora massaggio progettato per ridurre la comparsa della cellulite. Questa è solo una delle molte opzioni di trattamento quando si ha la cellulite che si può più trattare. L'opzione di trattamento laser è anche facilmente disponibili. Cerco maggiori informazioni è il primo passo nel trattare con la cellulite una volta che è diventato chiaro che non c'è altro modo. Indagare ciò che è giusto per le vostre esigenze personali è importante. Non è mai consigliato di entrare in una qualsiasi forma di trattamento senza avere i fatti. Le misure preventive sono il primo passo, ma certamente  non l'ultima.

ENDERMOLOGIE
Si chiama ENDERMOLOGIE e rappresenta uno dei metodi più efficaci per combattere la cellulite diffusa eliminando la ritenzione idrica e migliorando l’elasticità della cute. La maggior parte delle donne che si rivolgono ad un centro di estetica o di medicina estetica lo fanno nella speranza di risolvere i problemi delle loro gambe, provando metodiche sempre diverse allo scopo di veder ridurre, anche di poco, la propria cellulite. Nel tentativo sfrenato di ricercare nuovi macchinari o nuovi prodotti, spesso ci si dimentica che la cellulite rappresenta un problema vascolare. E’ necessario, pertanto, prima ancora di iniziare qualsiasi tipo di trattamento, un accurato studio della circolazione linfatica e perché no, anche di quella venosa. Il sistema linfatico è sicuramente il primo responsabile dell’instaurarsi di una ritenzione idrica che nel tempo porterà inevitabilmente a quella che scientificamente si chiama panniculopatia edemato-fibrosa, comunemente conosciuta come cellulite. Si tratta di un difetto il più delle volte costituzionale, spesso ereditario, quasi sempre indipendente dall’alimentazione e/o dalla sedentarietà, legato ad un ridotto numero di strutture linfatiche con conseguente rallentamento dei liquidi che dalla periferia ritornano verso il centro. Altrettanto importante è la valutazione pre-trattamento del circolo venoso superficiale e profondo in quanto una ridotta funzionalità di questo apparato, oltre a peggiorare i sintomi legati alla cellulite, può controindicare alcuni tipi di trattamenti. I macchinari di cui fino ad oggi si disponeva agivano quasi esclusivamente sulla ritenzione idrica, ignorando la complessità del problema circolatorio con dei risultati che non potevano non essere parziali e di scarsa durata.

 L’ENDERMOLOGIE, invece, rappresenta il primo macchinario che agendo contemporaneamente su diversi meccanismi (esiste a tal proposito un’ampia documentazione scientifica) permette un risultato veramente completo. A livello del sistema linfatico favorisce il riassorbimento dei liquidi in eccesso e delle scorie che si accumulano durante i processi metabolici, stimolando delicatamente lo svuotamento dei vasi linfatici, allo stesso modo, e direi in maniera altrettanto piacevole, di un vero e proprio drenaggio linfatico manuale. L’azione sul circolo venoso si realizza migliorando il ritorno del sangue dalla periferia al centro, favorendo in tal modo l’ossigenazione venosa: eliminare la stasi circolatoria degli arti inferiori comporta una migliore ossigenazione di tutti i tessuti, compresi quelli cerebrali, con un indubbio benessere generale. A livello del microcircolo interviene favorendo l’apertura e la decompressione delle arteriole e delle venule con conseguente aumento dell’ossigenazione locale ed apporto di sostanze nutritive per i tessuti. Il tessuto cellulitico è scarsamente ossigenato; un aumento dell’ossigenazione locale migliora sicuramente la situazione.

 Su cute e sottocute l’ENDERMOLOGIE svolge un ruolo importantissimo e questa volta originale: stimola la produzione di elastina e di collagene, indispensabile per dare tono e sostegno ai tessuti. I precedenti trattamenti riuscivano sì ad eliminare i liquidi in eccesso, ma difficilmente riuscivano a migliorarne anche il tono. Sulla base di questi presupposti innanzi tutto scientifici, ma con l’esperienza degli ultimi anni anche clinici, l’applicazione di questa fantastica metodologia si è notevolmente diffusa.

Come funziona? L’ Endermologie (più propriamente Endermologie LPG System) utilizza l’aria come strumento di aspirazione e compressione controllata, associata al massaggio effettuato da due rulli mossi automaticamente. Il manipolo viene spostato sulla pelle in modo armonioso e delicato seguendo dei precisi programmi e protocolli che richiedono una discreta esperienza e manualità. Il programma terapeutico viene continuamente controllato attraverso un monitor; il terapista può così controllare l’intensità , la velocità e la potenza dei rulli ed adattarli di volta in volta alla zona da trattare e alla risposta individuale del paziente. In questo modo il trattamento risulta sempre piacevole ed efficace. In quali casi si applica? L’indicazione principale è rappresentata dalla cellulite diffusa, soprattutto se associata a buccia d’arancia e ritenzione idrica. Sulle adiposità localizzate i risultati sono meno importanti: le localizzazioni di grasso molto evidenti che si voglia o no richiedono un trattamento chirurgico, per esempio con micro-liposcultura. L’applicazione di questa metodologia risulta altresì utile nei disturbi del circolo venoso, soprattutto se presente flebostasi e varicosità. Ottimi risultati si ottengono quando il tono degli arti inferiori, superiori e dell’addome è ridotto in seguito a cellulite diffusa o più semplicemente all’età. Importante è risultata la sua applicazione dopo interventi chirurgici di lipoaspirazione: il trattamento favorisce il riassorbimento di edema ed eventuali ematomi.

In conclusione si tratta di una metodologia che pur possedendo già ampie applicazioni, è in rapida evoluzione non soltanto nel settore vascolare, ma anche in quello fisioterapico, dove crescono continuamente le applicazioni nelle malattie reumatiche, artrosiche e, cosa molto recente ma di fondamentale importanza per tutte le patologie di cui si è detto, nella correzione della postura. Anche quando usata come unica metodologia, risulta estremamente valida. Tuttavia recentemente si è voluto utilizzarla in associazione a trattamenti chirurgici di micro-liposcultura, naturalmente là dove esisteva, oltre ad una cellulite diffusa, accumuli adiposi localizzati. Ebbene, i risultati sono stati fantastici: migliorare prima il profilo delle gambe, eliminando i cuscinetti adiposi, e trattare successivamente con Endermologie la cellulite diffusa e il tono della pelle, è risultata veramente un’arma vincente.
Patrice Malaval